Il Colle manovra per nominare l’ennesimo governo tecnico

https://www.tgcom24.mediaset.it/politica/infografica/i-governi-tecnici-in-italia_1001636-2018.shtml

Il Colle manovra per nominare l’ennesimo governo tecnico

Manlio Lo Presti – 11 aprile 2019

Non si sono mai interrotte le manovre dell’effervescente inquilino del Colle per la nomina di un governo tecnico che porti a compimento le operazioni interrotte dalla inaspettata ascesa dell’attuale governo demmerda antibuonista, antimaccartista, antieuropeista e che ha la sfacciataggine di contrastare una Europa-caserma a trazione anglo-franco-tedesca-USA.

Le operazioni da concludere con la velocità del FATE-PRESTO-vers. 65.12.6.0, sono le seguenti:

  • Svendita delle residue imprese che non si è fatto in tempo a cedere a causa di questo governo-demmerda-di-subumani-che-non-hanno-votato-bene;
  • Immigrazione senza limiti con apertura totale dei confini nazionali, con il ritorno di immensi guadagni per tutto l’apparato buonista, neomaccartista. Felici le industrie che avranno neoschiavi a 3 euro al giorno, felici i partiti che ne vogliono fare la propria platea elettorale; felici le strutture buoniste di accoglienza (coop, ong, 8 mafie, vaticano, case famiglia, alberghi in disuso, ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc.);
  • Eliminazione dei Carabinieri e delle loro unità antisofisticazione, di recupero dei beni artistici, ambientali. Una fattura da pagare alle 8 mafie e come contropartita per i loro “lavori in pelle” non ufficiali richiesti dal Deep State de’ Noantri;
  • Sanità interamente privatizzata che sarà preda delle industrie farmaceutiche libere di fare ulteriori esperimenti umani ed imporre i propri farmaci senza limiti (in questa ottica, sarà probabile la eliminazione dell’AGENZIA DEL FARMACO) e delle assicurazioni che riceveranno la titanica fetta di soldi ora destinati alla sanità pubblica;
  • Eutanasia, approvazione di una legge per il suicidio anche non terapeutico da praticare ad insindacabile giudizio del medico (la cerniera si collega al travaso della sanità pubblica alle farmaceutiche e soprattutto, alle assicurazioni che pagheranno il ticket del suicidio di vecchi e malati che costerebbero troppo!). Con il sostegno di una martellante campagna disinformativa propagandistica del sistema TV, dei giornali, del web, delle 20 trasmissioni politiche e quant’altro sarà resa accettabile e giustificata la eliminazione di una importante fetta di popolazione improduttiva, cioè di anziani che si ammalano e che costano, e di malati lungodegenti;
  • LGBT: ulteriore spinta alla eliminazione del nucleo familiare, alla ulteriore disarticolazione della struttura sociale e alla atomizzazione di individui soli e quindi più ricattabili e manipolabili con il web-matrix. Imbarazzante il silenzio de EL PAPA sul tema della famiglia ma molto presente su quello della immigrazione (i soldi dell’operazione sono il motivo VERO);
  • Spese militari in ascesa. Gli USA devono vendere i propri prodotti per incrementare la propria industria e l’occupazione interna;
  • Secessione: attuazione di una serie di fratture territoriali alle quali sarà data autonomia statuale. Un Paese balcanizzato è più manovrabile.
  • Patrimoniale sulle prime case di proprietà che, dopo pignoramenti in massa, saranno razziate da ben note finanziarie immobiliari nordeuropee saldamente possedute da una precisa antica identità sociale;
  • Risparmio italiano, risucchiato dai paesi nordeuropei mediante una nuova ondata di fusioni ed acquisizioni di banche e finanziarie italiane con strutture europee.

Purtroppo, la lista non è esaustiva e ce ne sarà per tutti i soliti noti …

La recente cerniera fra le industrie e i sindacati è una parte del corollario totalitario antidemocratico che trova dell’effervescente inquilino del Colle il massimo mentore. Ecco quindi la logica della nomina di Draghi a Senatore per poi farlo diventare il Primo ministro del V, VI, VII, VIII, IX governo non eletto avente lo scopo di ridurre l’Italia ad un deserto socioeconomico stile paese latinoamericano e ad un campo di raccolta razziale di tutta l’Europa che avrebbe così un cuscinetto per contenere la prima ondata di almeno 2.000.000 fra libici, tunisini, marocchini, algerini ma soprattutto le incombenti ondate di nigeriani che ora hanno una popolazione di oltre 180.000.000 di abitanti.

P.Q.M.

Questo governo di sporchi populisti, da ricondizionare in appositi campi di rieducazione – come nello stile democratico del GRANDE BALZO IN AVANTI CINESE MAOISTA – deve essere abbattuto al più presto (FATE-PRESTO, appunto) entro l’estate.

Importa una BEATA …  del voto di oltre metà del Paese!

Essi avranno la platea elettorale multietnica e possono tranquillamente mandare la popolazione italiana allo sterminio.

Si tratta di non-persone-che-non-hanno-diritti, di minus habens da ridurre all’angolo e da stritolare con una ulteriore dose pilotata dal DEEP STATE di crisi economica e ulteriore disoccupazione per metterli in ginocchio.

La macelleria sociale riprende in grande stile.

La DEMOFOBIA AUTORAZZISTA CRIMINALE SERIALE

della attuale marmaglia politica italiana

sarà il tritacarne del popolo italiano.

Diciamocelo senza i soliti infingimenti ipocriti gesuitico-doppiopesisti all’italiana.

Ne riparleremo …

 

Be the first to comment

Leave a Reply