I partiti italiani sotto le tempeste marziane

https://www.wired.it/scienza/2015/06/02/perche-litigi-politica/

I partiti italiani sotto le tempeste marziane

Manlio Lo Presti 18 febbraio 2021

https://www.wired.it/scienza/2015/06/02/perche-litigi-politica/

Il panorama politico italiano è caratterizzato dalle convulsioni di gruppi e groppuscoli che si sciolgono e si compattano al sorgere di interessi comuni. Non sono uno spettacolo passeggero ma ormai una situazione di lunga durata. Tutti gli attori recitano il copione della sopravvivenza individuale di tutti contro tutti SEMPRE NELL’INTERESSE DEGLI ITALIANI, beninteso!!!

Questo spettacolo ignobile non tende a fermarsi, anzi, sta montando come una marea oceanica. Una ondata durante la quale irrompe “casualmente” la figura, di origine italiana, dell’ex superpretoriano della Banca Centrale Europea acclamato come un proconsole di ritorno dalle guerre nei confini dell’Impero romano: santo subito!

La acclamazione proviene paradossalmente da coloro che, nominandolo, certificano la loro palese incapacità di fare il proprio dovere parlamentare. Il loro cinismo e la loro ipocrisia sono così palesi da far sospettare che molti politici siano in busta paga di alcuni – e soliti – Paesi europei! Una inerzia e un lassismo programmato per portare la ex-italia al collasso e ad un nuovo FATE-PRESTO!  Alla urgenza di trovare un CYBORG RISOLUTORE post Schwarzenegger proveniente dall’alto.

Emerge la solita voglia italica di avere una Guida autoritaria più che autorevole, per scaricarsi così la propria coscienza.

Una volta trovata la Guida Suprema, il gioco però non si ferma. Adesso ci sono i movimenti sotterranei per ostacolare l’operazione di incoronazione del proconsole per mano quirinalizia da parte di frange che rispondono ad altri Paesi europei di avviso diverso. Insomma, la ex-italia ritorna ad essere, manzonianamente e in grande stile, il terreno di scontro di opposte fazioni. I guastatori scissionisti sono chiamati ad adempiere alla missione di disfacimento degli accordi quirinalizi. I voti sembrano sicuri, ma poi mica tanto! Rassicurare ma agire per il dissolvimento. Il caos italico riporterebbe ad almeno 550 punti base lo spread, i vertici della Banca Centrale Europea smetterebbero di comprare in asta europea le quote di debito pubblico italiano portando al collasso il Paese dove è stata fondata la Comunità europea nel 1950!!!

Si spostano gruppetti di 10-15 parlamentari, il voto non è sicuro ma forse si. Due terzi delle destre si allineano nella maggioranza tranne la parte estrema che si prende in pieno il ruolo di opposizione molto segnaletica ma priva di peso condizionante in termini numerici. Nemmeno le commedie di Alfieri e Goldoni avrebbero potuto fare altrettanto!

Perché abbiamo un panorama simile? Perché a ciascuno dei teatranti è stata assegnata una parte ben precisa. Il sospetto diventa certezza perché sono tutti “troppo calmi” sia pure mostrando risentimento di facciata, facendo qualche scaramuccia, molte capriole per rimangiarsi gli insulti lanciati per anni contro gli avversari oggi compagni di merende.

Se le frange di guastatori, assieme all’unico partico all’opposizione, di concerto con bande di lanzichenecchi ondivaghi raggiungessero un numero tale da impensierire il proconsole-santo-subito”, la penisola cadrebbe in una immediata e violenta GRECIZZAZIONE!!!

TUTTO CIO’ PREMESSO

Dopo una iniziale maggioranza oceanica ma disarticolata, il possibile fallimento del proconsole UE sarebbe infine lo scopo principale che non si deve intuire subito.

COSTUI non è venuto per rimettere a posto i pezzi di un povero Paese massacrato dalle scorribande di Paesi stranieri che hanno diverse posizioni rispetto al destino della ex-italia.

COSTUI non saluta -sia pure per finta – la bandiera italiana perché è abituato a rispondere agli ALTI COMANDI TECNO-COMUNITARI. Il comportamento lo denota senza esitazione!

COSTUI ha il compito di “terminare la ex-italia” completando il lavoro di killeraggio socioeconomico iniziato dal suo degno predecessore Mario Monti.

Il resto è sciame sismico per distrarre le menti e per debilitare le facoltà cognitive della popolazione.

P.Q.M.

Non aspettiamoci che il proconsole e/o i politici ci salveranno.

DOVREMO FARCELA DA SOLI

SI SALVI CHI PUO’ !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

TEMI TRATTATI

#partitipoliciti #partitiitaliani #tempestemarziane #transfughi #cambiodigiacchetta

#fatepresto #cyborg #risolutore #padredellapatria #guidasuprema #risolutore

#schwarzenegger #guastatori #quirinale #fazioni #spread

Be the first to comment

Leave a Reply