Neomaccartismo, sudditanza alla UE e sbarchi illimitati di MIGRANTI-PAGANTI

https://pickline.it/2017/11/19/scandalo-weinstein-lo-tsunami-del-neomaccartismo-nellepoca-globalizzata/

Neomaccartismo, sudditanza alla UE e sbarchi illimitati di MIGRANTI-PAGANTI

Manlio Lo Presti – 10 settembre 2019

La prima votazione ieri alla Camera è andata secondo le previsioni: il Conte-bis ha la maggioranza sua pure risicata. È in corso il dibattito al Senato con la stessa sequenza di urla e di chiasso generosamente distribuito alla Camera.

Il capo del governo/Badoglio 2 legge con finta flemma i suoi foglietti disordinati che stritola fra le mani dissimulando malamente una rabbia che evita id mostrare nonostante qualche stoccata evidenziando un carattere narcisista e la sicumera del “protetto-dai-poteri-che-contano”.

Il programma è lunghissimo, oltre venti tematiche. Mostra tutta la sua impossibile realizzabilità per la mancanza di cooperazione dell’opposizione che si vede defenestrata e contenuta in una gabbia.

Sappiamo tutti molto bene che il progresso di un Paese realmente democratico e veramente “PARLAMENTARE” è possibile solamente se esiste una solida ed efficace cooperazione fra maggioranza e minoranza.

HO DETTO COOPERAZIONE NON COLLUSIONE!!!

La minoranza, che percepisce ed intercetta con attenzione il malessere della popolazione, tira dritto e i pretoriani di questo governo non ancora approvato, mostrano già il loro muso cattivo.

Primo segnale sgradevole è stato quello di bloccare il flusso di manifestanti verso il palco degli oppositori: brutto esordio di un ministro degli interni che parte in chiave repressiva e minacciosa, SEMPRE PER IL BENE DEL PAESEE DEGLI ITALIANI che costoro si arrogano il diritto di rappresentare mediante alchimie e congiure di palazzo, stile impero ottomano.

Secondo segnale è l’uso di provocatori (forse componenti di squadre speciali non identificate) che hanno dichiarato di aver visto persone fare il saluto romano. Nessuno testimone ha confermato questo fatto! La stampa e troll della rete hanno iniziato tempestivamente a diffondere fotografie con saluti romani, ma erano immagini che fanno riferimento ad altri eventi.

Terzo segnale: Facebook e Instagram bloccano CasaPound e altri siti di destra, bloccano il tasto LIKE sui siti di Salvini.

Quarto segnale, nessuno parla più dello spread (facendo capire anche ai finti tonti che lo strumento non è un parametro economico, ma è un martello politico da utilizzare abbondantemente per poi passare agli attentati con oltre tremila morti ciascuno contro il popolo demmerda che continua a non capire e che deve essere ricondizionato in appositi campi di rieducazione politica (come affermato e strombazzato da Dem e da intellettualoidi  sovvenzionati dai flussi monetari destinati alla carta stampata.

Quinto segnale: ER MOVIOLA viene nominato successore del “filoitaliano” Moscovici. Pacta sunt servanda. (*)

Sesto segnale: a Bruxelles sono insediati due uomini del PD, un partito che ha perso ben 5 tornate elettorali!

Settimo segnale: ripresa degli sbarchi facili, riattivazione del canale di guadagni da 12.000.000.000 di euro, mentre l’INPS contesta l’indennità di invalidità ai disabili perché COSTORO costano E NON FANNO GUADAGNARE COME gli sbarchi di MIGRANTI-PAGANTI.

Il primo consacrato dal DIO DI BRUXELLES è l’ex giornalista (per ora) Sassoli e l’altro è un precedente presidente del consiglio detto ER MOVIOLA, al secolo Paolo Gentiloni Silverj.

Ad una prima fugace dichiarazione della ridanciana Ursula, le attuali funzioni della Commissione per gli Affari Economici saranno “ritoccate” ponendo la funzione sotto una specie di tutela di imprecisati – per ora – livelli sovraordinati.

Insomma, l’incarico europeo sarà ridotto e messo sotto controllo.

Rimane la solita regola del sospetto:

MAI FIDARSI DEGLI ITALIANI DEMMERDA,

di qualsiasi colore politico siano!

Una regola storica: prima sospettati e scansati DAGLI ALTI COMANDI GERMANICI e poi scansati violentati e bombardati dagli alleati “LIBERATORI”, con il colpevole silenzio-assenso dei partigiani: un aspetto ancora occultato dalla vulgata post-togliattiana ancora in auge!

La storia è rimasta la stessa e lo confermerà il ritaglio della funzione assegnata a ER MOVIOLA quanto prima …

Poco importa che la popolazione italiana ha mostrato di votare centro destra per oltre il 50%. Hanno avuto la furbizia di fare l’operazione con un parlamento che non è più la fotografia del Paese reale evitando il ricorso anticipato alle urne che avrebbe riallineato il parlamento con la vera geografia politica italiana del momento.

L’avatar del Quirinale – considerato il modo felpato di muoversi – aveva una inusitata fretta a concludere la crisi con un governo si stampo immigrazionista, antipopolare, quadrisex, filoeuropeo, sottomesso alla germania e soprattutto disposto ad insabbiare lo scandalo disumano delle elettrificazioni dei bambini di Bibbiano che – qualcuno vocifera – abbia sfiorato alcuni componenti del Colle? Un governo disposto ad insabbiare lo scandalo delle toghe del CSM (Consiglio Superiore della Magistratura) il cui collasso non scagiona la inerzia levantina e cinica del ridetto avatar collinare che ha mostrato di non saper tenere le briglie del comando con giusta tensione nella sua qualità di Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura!!!

Sarà molto dura perché sono riaperte le liste di proscrizione e le vendette incrociate e le epurazioni neomaccartiste in pieno stile dopoguerra. Non ci saranno (forse) i morti, ma brutalità e la vigliaccheria sarà la stessa.

Ne riparleremo!

 

 

NOTA

(*) L’art. 26 della Convenzione sul diritto dei trattati (Vienna, 23 maggio 1969) è rubricato pacta sunt servanda e afferma: «Ogni trattato in vigore vincola le parti e deve essere da esse eseguito in buona fede».

https://it.wikipedia.org/wiki/Pacta_sunt_servanda

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply