La mobilitazione del Deep State (*) de’ noantri

https://www.google.it/url?sa=i&source=images&cd=&cad=rja&uact=8&ved=2ahUKEwiJ3qPVi7zbAhUE1RQKHVhHAq4Qjhx6BAgBEAM&url=https%3A%2F%2Fwww.youtube.com%2Fwatch%3Fv%3DpEDmtaYjJFw&psig=AOvVaw2xH4aNBHAaxoUr7FNqg1VS&ust=1528273253417633

La mobilitazione del Deep State (*) de’ noantri

Manlio Lo Presti – 5 giugno 2018

Non appena insediato il nuovo governo, riprende vigore la diffusione della coreografia prevista per il suo immediato abbattimento già nella culla.

Seguendo la ben sperimentata metodologia americana (tanto per cambiare), stanno cominciando a scoppiare una serie di “incidenti” che MAI sarebbero avvenuti nel governo capeggiato da Renzi (guarda caso):

  1. Sono riprese massicciamente le costosissime trasmissioni pubblicitarie di raccolta fondi da parte delle numerosissime ONG;
  2. Riprende la diffusione di immagini via tv e giornali di bambini morti sulle spiagge. Immagini distribuite con velocità supersonica, e senza verificarne la autenticità, nonostante le bufale costruite nel passato da avanzatissimi centri gestiti dai soliti centri di disinformazione atlantici;
  3. Riprende la campagna di colpevolizzazione subliminare (ma mica tanto) della popolazione italiana di merda perché non si impietosisce abbastanza per i cosiddetti immigrati che muoiono come mosche (per le migliaia di suicidi italiani nessuno parla perché non portano voti). Da questo penoso teatrino sono esclusi “sbarchi” di Ucraini (perché di destra e non avrebbero votato il PD come fanno il 90 percento degli asiatici milanesi) e di Tibetani (perché creerebbero frizioni con la potentissima RPC Repubblica Popolare Cinese con la quale intercorrono affari titanici ed immensi traffici di moneta internazionale);
  4. Sono ripresi gli sbarchi in grande stile, anche se la astutissima macchina propagandistica disinformativa diffonde l’idea che sono meno di quelli dell’anno precedente (altro artificio malizioso per edulcorare la pillola) e quindi, tutto va bene;
  5. Prende forza e vigore – in pieno stile mafioso punibile dal nostro codice penale – la vergognosa e sfrontata campagna intimidatoria del Vaticano per bocca dei suoi massimi esponenti di indirizzo politico di questo fastidiosissimo staterello che usa da secoli la mano pesante con l’Italia di cui ha limitato e ritardato il normale sviluppo democratico. L’argomento? Non indovinate? La tutela degli immigrati dai quali il ridetto staterello recluta il clero e dal quale trae giganteschi ricavi per la loro accoglienza (come affermato nelle intercettazioni telefoniche degli esponenti di mafia capitale). La “gestione” dei c.d. immigrati è affidata ad una ben oliata e complicatissima megamacchina dell’accoglienza (dalle c.d. case famiglia, con ospiti spesso di numero superiore al consentito dalla legge – una infrazione che NESSUNO contesta – strutture conventuali, fino a comprendere le reti di accoglienza sotto il nome generico di cooperative, ecc. ecc. ecc.. Il tutto per il modesto incasso – spartito con strutture laiche di riferimento del precedente governo – di euro 5.500.000.000 (dico: cinquemiliardicinquecentomila). Mentre, strade, scuole, ospedali, asili nido italiani possono andare beatamente alla malora!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  6. Il permanere del fenomeno del volontarismo (il lemma prevede una prestazione totalmente gratuita) che copre molteplici forme di sfruttamento del lavoro che non viene contestato da alcuna struttura che si dice votata alla tutela dei diritti contrattuali e di legge;
  7. La prossima resurrezione dei famosi e scomparsi “girotondi” che torneranno a sciamare per tutte quelle strade dimenticate sotto il passato governo buonista, antifa, immigrazionista, lgbt, obamiano, sorosiano clintoniano, ecc. ecc. ecc.;
  8. Riparte in un finto crescendo, la batteria antiaerea dei giornaloni pagati dal deep state (con la intermediazione della Presidenza del Consiglio). Le quattro testate inviano i loro pretoriani a rotazione in tutte le 17 – 18 trasmissioni televisive politiche per controllare che tutto sia detto dentro binari graniticamente dettati dalle solite e sperimentatissime centrali atlantiche di propaganda e di subornazione di massa;
  9. Non cessa il vergognoso servilismo delle due massime catene televisive, ancora sottomesse alle “linee guida” del precedente governo. Forse qualcosa cambierà se verrà applicata una rapida e ben calibrata “ezovcina”.

Se l’azione di tutto questo carrozzone non riuscisse a piegare gli avanzi di galera fascisti, sterminatori, antidemocratici, ignoranti (mentre i loro erano competenti) e se il popolo italiano di merda non dovesse più accettare queste angherie, potrebbero far ricorso ad altre opzioni già sperimentate negli anni della “trattativa Stato-mafia”.

Prepariamoci ad affrontar le LEGIONI DELLA NOTTE PROFONDA.

Coraggio! Ancora uno sforzo!!!

 

(*) Locuzione diffusa dalla stampa mediatica per definire gli apparati non eletti da nessuno che controllano la macchina statale e, ovviamente, per il proprio vantaggio – anche a costo di sterminare l’interno pianeta. Attenzione, parliamo di un “vantaggio” che oltrepassa il profitto perché è dominio puro e semplice.