La ex-italia e i nemici interni

La ex-italia e i nemici interni

Manlio Lo Presti – 10 ottobre 2018

L’attuale governo è bersaglio di un martellamento che fino a ieri era limitato alla rete europea della stampa e delle reti televisive. Una ostilità esterna non è gradevole, è incivile, è irrispettosa della autonomia di un Paese, ma fa parte del gioco.

Adesso l’aggressione – ossessiva fino alla stupidità – è sostenuta anche dal fronte interno da parte di gruppi politici perdenti che ormai sono votati dai cinesi e dai cosiddetti immigrati ai quali viene dato di tutto e di più anche contro le numerose e gravissime priorità nazionali di:

  • 12.000.000 di disoccupati,
  • 5.000.000 di poveri assoluti,
  • 1.200.000 bambini che non riescono a cenare,
  • 200.000 laureati che emigrano,
  • 200.000 pensionati che vanno all’estero,
  • oltre 14.000 suicidi per mancanza di lavoro,
  • decine di imprese svendute a capitali stranieri,
  • invasione di cosiddetti immigrati da terra – da mare – e ora anche dal cielo con aerei tedeschi (scenario da Terza Guerra Mondiale)
  • politiche contro la famiglia per aumentare la denatalità che va poi sostituita da africani con nove figli ciascuno,
  • sistema sanitario nazionale ceduto velocemente ai colossi assicurativi europei (campagne pubblicitarie di gruppi stranieri, assicurazioni italiane ZERO),
  • epidemie che hanno resuscitato patologie contagiose scomparse dagli anni 60 in Italia, sanità allo sbando, multinazionali farmaceutiche che fanno miliardi, chissà perché,
  • precarizzazione totale e ricorso delle aziende ad immigrati neoschiavi da pagare 3 euro al giorno,
  • numerosi crolli di installazioni e strutture logistiche all’improvviso e tutti insieme, chissà perché,
  • terremoti proprio adesso, chissà perché,
  • incremento esponenziale della criminalità: spaccio crescente di droghe sintetiche assassine, centinaia di violenze carnali, sparatorie nelle città. TUTTI ELEMENTI VOLUTAMENTE SOTTOSTIMATI E NASCOSTI DALLE STRUTTURE DELLA SICUREZZA – come sta accadendo da tempo in Germania e in tutti i Paesi del Nord Europa in fiamme e devastati da omicidi, disordini razziali – CHE DOVREBBERO PROTEGGERE GLI ITALIANI E NON GLI STRANIERI (che però portano soldi, mentre gli italiani demmerda devono solo morire. E pensare che qualcuna disse che queste erano RISORSE CHE PAGANO LE PENSIONI).

 

Un Paese può riuscire a resistere anche a numerosi nemici esterni, ma ha forti probabilità di essere demolito dai nemici interni specialmente se agiscono in coordinazione con quelli esterni a tutti noi ben noti, anche a quelli che fanno finta di niente. Il fronte interno ora annovera:

  • banca d’italia
  • corte dei conti
  • istat
  • avvocatura dello stato
  • 2 o 300 economisti, giuristi e pseduointellettuali al soldo di istituzioni atlantiche costituite da centri culturali, università private, associazioni religiose, ONG, i movimenti “volontaristici”, l’ingombrante, martellante ed invasivo stato teocratico nella capitale, le 8 mafie, la magistratura (malleus maleficarum del DEEP STATE DE’ NOANTRI per far fuori i nemici), i teologi del bispensiero NWO, ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc.

TUTTO NELL’INTERESSE DEGLI ITALIANI, OVVIAMENTE!

Un quadro realista e non pessimista: attenzione alle sfumature semantiche della bella lingua italiana, sempre più sostituita da pseudo inglesismi usati male da un popolo ignorante che usa parole straniere e poi sbaglia l’uso del congiuntivo, questo perché oltre 25.000.000 di italioti non legge un libro da oltre dodici – ripeto DODICI ANNI! E se ne vedono gli effetti distruttivi sulla caduta della qualità della vita civile del nostro Paese.

Il quadro è veramente preoccupante se consideriamo che il mitragliamento televisivo e della carta stampata – nazionale ed internazionale – infernale, continuativo, immarcescibile, ossessivo, ininterrotto, incontrollabile sull’andamento del differenziale di tasso (spread): un metro arbitrario stabilito da altri e subito con violenza da moltissimi Paesi UE, e dei giudizi di qualità (rating) delle tre maggiori agenzie TUTTE NORDAMERICANE, imposti brutalmente e senza consenso né condivisione dei Paesi bersaglio, vengono lanciati senza una vera motivazione apparente (ufficiale dei superpagati pretoriani di Bruxelles) se non quella – vera – DI DISTRUGGERE LE BANCHE ITALIANE CHE CUSTODISCONO IL RISPARMIO PRIVATO DEGLI ITALIANI PER UNA SOMMA CHE È SUPERIORE A TUTTO QUELLO DELL’INTERA EUROPA.

Delle due l’una (tertium non datur, dicevano i logici antichi). Se tutti si stanno atteggiando da solerti corifei dello SPREAD e del RATING come misura a cui devono sottoporsi supinamente e bovinamente tutti i popoli a danno della loro vita economica e civile, allora anche questo governo in carica è una farsa poiché non esiste NESSUNA AUTONOMIA NAZIONALE. Quindi il simpaticone Oettinger aveva ragione ad di re che gli italiani imparerano a votare come dicono i MERCATI (CHE SONO COSTITUITI DA QUEI PERSONAGGI TRISTI E SCHIZZATI CHE CI FANNO VEDERE MENTRE GUARDANO STRESSATI SEI VIDEO POSIZIONATI INTORNO A LORO.

Se questi ossessi del grafico iperveloce stabiliscono il destino di oltre 520.000.000 di europei, allora la democrazia e gli Stati nazionali sono gusci vuoti e le istituzioni comunitarie un mondo di cartone: un quadro che ci rimanda al bello e terrificante film THE TRUMAN SHOW e al libro nel 2000 NON SORGE IL SOLE, poi noto come 1984.

Altra motivazione che sottende questo fracasso da circo equestre, è la necessità per l’asse infernale anglofrancotedescoUSA di IMPEDIRE ANCHE CON MIGLIAIA DI MORTI che questo governo stia in carica fino alle prossime elezioni europee con 80 europarlamentari incaxxati neri contro strutture che vogliono sterminare l’Italia per i motivi sopra accennati.

Ogni mezzo sarà usato, anche il ritorno di una più virulenta STAGIONE DELLE BOMBE con – ripeto – migliaia di morti.

L’Italia deve avere il V-VI-VII governo tecnico a direzione FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE – TROIKA, come nelle migliori tradizioni sudamericane, indonesiane, africane, ecc. ecc. ecc.

Non a caso, da tempo viene sponsorizzato un fantasma che si aggira in molti programmi televisivi di opinione politica, con lo scopo di essere accreditato come l’unico personaggio possibile in qualità di titolare del V-VI-VII dicastero tecnico non eletto da nessuno.

Ah … dimenticavo di ribadire che tutto questa sarabanda miserabile viene allestita #nellinteressedegliitaliani

 

P.Q.M.

 

La popolazione italiana dovrà entrare nell’idea di iniziare a resistere in modo meno passivo, senza furbizie e doppi giochi, tipici di un popolo che è riuscito a sopravvivere nel passato a ben 9 invasioni barbariche utilizzando doppiezza, trasformismo, solerte servilismo, ipocrisia, doppiogiochismo, vigliaccheria, doppie verità di stampo catto-gesuitico.

L’italiano deve rapidamente prendere coscienza che, nel tempo presente, queste strategie di sopravvivenza non funzionano più.

L’italiano dovrà iniziare ad essere più cittadino e partecipare alla vita politica del proprio Paese, pena:

  • l’estinzione territoriale (vedi le voci sempre più insistenti di secessioni di parte del Nord e della Sicilia),
  • l’estinzione culturale (con la progressiva scomparsa della lingua italiana),
  • l’estinzione economica (con la colonizzazione finale dei resti di tessuto produttivo ancora italiano),
  • l’estinzione della popolazione (sterilizzata da politiche antifamiliari con il silenzio del Vaticano che ormai difende solo i c.d. immigrati (motivo buono) che portano soldi (6.000 euro ciascuno: motivo vero). Popolazione sempre più sostituita da immigrati che peraltro saranno sempre più il deposito di voti dei partiti all’opposizione, considerato che gli italiani non li votano più).
  • estinzione del lavoro per totale precarizzazione del lavoro e della vita privata)

NEMMENO LA INFERNALE AGATHA (CHRISTIE) SAREBBE RIUSCITA AD ORDIRE UNA TRAMA COSI’ CRIMINALE E SATANICA CONTRO TUTTI I POPOLI D’EUROPA E LE NAZIONI DEL SUD EUROPA IN PARTICOLARE.

 

Non sono certo che questo “risveglio” sarà possibile se non per una piccola parte della popolazione. Una povera e sfortunata minoranza illuminata che sarà inevitabilmente il bersaglio di oscure e violente legioni di uomini dei servizi segreti nazionali e dell’asse infernale anglofrancotedescoUSA che opera contro di noi da oltre centocinquanta anni.

 

Il tempo è veramente ridotto: se le cose non cambiano rapidamente, il nostro martoriato Paese sarà triturato da un orizzonte distopico senza via d’uscita.

 

Ne riparleremo!

 

Be the first to comment

Leave a Reply