I partiti sono macchine costose

https://www.wired.it/attualita/media/2014/02/13/il-quadrato-semiotico-dellinformazione-online/

I partiti sono macchine costose

Manlio Lo Presti – 12 luglio 2019

L’Italia non smentisce la sua vocazione cospirazionista. A tempi alterni, partono inchieste giornalistiche contro il bersaglio di turno con lo scopo di screditarlo e minarlo per abbatterlo, ovviamente le motivazioni eminentemente politiche sono totalmente assenti.

Da tempo assistiamo ad una profonda trasformazione della ricerca, dell’analisi e della diffusione delle notizie. La prima mutazione – a detta di un mio amico giornalista – riguarda i contenuti che diventano sempre più irrilevanti. In sostanza il giornalista mi ha detto che “NON IMPORTA QUELLO CHE SCRIVI, MA SE LA NOTIZIA ATTIRA I LETTORI CHE LA APRONO SUL WEB CLICCANDO SUL SITO.

Il numero di clic è la determinante perché genera meccanismi di attrazione pubblicitaria con i relativi guadagni.

E la verità, il contenuto, l’informazione, l’inchiesta che costa fatica e anni di riflessioni, studi, analisi, comparazioni, ecc.?

TUTTO AL MACERO.

Gira la NOTIZIA SPARATA sui vari canali social, carta stampata, reti televisive per un tempo prestabilito e POI SPARISCE D’INCANTO per far posto ad un’altra gragnuola di “notizie” che scadono come il latte.

Il tempismo della sua “uscita” contro il nemico da sterminare è l’indizio fondamentale.

L’importante è mantenere la tensione con la numerosità dei flussi in continua sostituzione fra loro, a prescindere dai contenuti!

 

LA NOTIZIA NON DEVE ESSERE NECESSARIAMENTE VERA.

LA NOTIZIA VIENE LANCIATA PER MINACCIARE

QUALCUNO, UN GRUPPO, UNA NAZIONE.

DURA UN CERTO TEMPO E POI SCOMPARE …

 

TUTTO CIÒ PREMESSO

 

Sono notizie forse vere, ma sparate, quelle che girano sulla royalty che avrebbe intascato la Lega

per una mediazione petrolifera fra Russia e Italia.

La sua tempistica diffusione coincide con l’aumento della pressione politica della Lega su alcuni argomenti sgraditi alle sinistre e ai sindacati che tornano ad agitarsi dopo una indecorosa, miserabile e sospetta inerzia durante i governi Pd/Dem.

La notizia sparata inoltre è stata diffusa dalla megamacchina controllata al 90% da un gruppo politico attualmente al 9% e in corso di estinzione!

Un gruppo politico che ha avuto oltre 150 carcerazioni per corruzione in tutta l’Italia, che ha preso i soldi da miliardari americani, dalla Francia che gli decora con la legione d’onore una certa parte dei suoi affiliati, dalla germania, dall’unione europea.

Un gruppo politico che è ampiamente coinvolto nelle truffe immigrazioniste IN COLLUSIONE CON LE 8 MAFIE PER L’AGGUANTAMENTO OSSESSIVO di incassi di 12.000.000.000 di euro

Stiamo quindi parlando della cosiddetta “accoglienza” riservata esclusivamente a coloro che possono pagare.

I bambini squartati dalla fame, dalle epidemie, dalle guerre coloniali provocate dai Paesi europei-USA-Russia-Cina, dalla denutrizione che non li fa stare in piedi, beh, quelli che le tanto osannate Ong non soccorreranno mai PERCHE’ NON POSSONO PAGARE!

Un principio mercantile per il quale QUALCUNO E’ PIU’ MIGRANTE DI ALTRI. Altro che #siamoumani …

Al di fuori del fondamentale rispetto del requisito della veridicità delle notizie, va valutato il “tempismo” della loro diffusione.

Il tempismo è una determinante sull’effetto di una notizia, e gli strapagatissimi SPIN DOCTORS esperti di sovversione e disinformazione reclutati nelle università e nelle strutture private in maggioranza a trazione Usa e inglese LO SANNO BENISSIMO!

P.Q.M.

Tempismo e verità sono strettamente correlati.

Una notizia vera,

DIFFUSA MOLTO TEMPO DOPO O AL MOMENTO GIUSTO,

assume significati semantici e simbolici profondamente diversi,

come nel caso della vicenda dei bambini morti di stenti in Grecia

che la nobile firma di un giornalone schierato con i buonisti neomaccartisti antifa

ha deliberatamente occultato “per non suscitare odio”. (1)

 

La notizia può essere versa in tutto o in parte, ma la sua distribuzione in precisi tempi denuncia palesemente una REGIA INTERNAZIONALE

 

Ne riparleremo …

 

1) https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/05/03/fubini-confessa-di-aver-nascosto-la-notizia-dei-bimbi-morti-in-grecia-la-verita-viene-a-galla/5151269/

https://www.youtube.com/watch?v=WAqHqyQySFI

 

Be the first to comment

Leave a Reply